Premio Paolo Diacono 2017

 

  • Edizione 2017

La cerimonia di consegna

Spesso la consegna del premio è avvenuta in momenti di particolare significatività per il Convitto come, ad esempio, la festa dei convittori del progetto “Studiare in Friuli” oppure durante una conferenza di studio nazionale (ad esempio per i piani previsti nell’ambito dell’Europa dell’Istruzione) e altri eventi abbastanza unici nel loro genere.

 

Sempre numerosa la partecipazione all'evento da parte degli studenti delle scuole annesse al Convitto.

Il Premio Paolo Diacono diventa infatti un momento di confronto con personalità che hanno saputo realizzare esperienze significative in diversi ambiti lavorativi, portando all'attenzione dei giovani un ottimo esempio di condotta e un incoraggiamento per un impegno costante nello studio e nelle iniziative promosse dalla scuola, affinché ogni giovane sia motivato ad investire positivamente su se stesso e sulla propria formazione.

 

Presenta Mario Mirasola – RAI FVG.

Quest'anno era anche presente in qualità di testimonial Luca Zufferli, ex studente del Liceo Scientifico del CNPD, arbitro di serie B, pluripremiato come miglior arbitro regionale impegnato a livello nazionale. La cerimonia sarà accompagnata da intermezzi musicali eseguiti dal Conservatorio “Jacopo Tomadini” di Udine.

 

  • Premiati 2016-2017

 CLAUDIO CRACOVIA

Come Questore di Udine ha saputo avviare una proficua progettualità con le scuole proponendo percorsi per gli studenti finalizzati alla formazione di una corretta cittadinanza attiva e consapevole. Va annoverato in maniera particolare il grande supporto che, con la Polizia di Stato, ha saputo dare nella lotta e nella prevenzione al bullismo in collaborazione costante con gli istituti scolastici. Va sottolineata la disponibilità, in qualità di alto funzionario dello Stato, a porsi come interlocutore attento alle istanze del mondo giovanile.

GIANNOLA NONINO

In qualità di imprenditrice donna ha saputo porsi come modello di persona in grado di superare le disparità di genere sapendo porsi ad insuperati livelli come innovatrice nei processi produttivi. Ha saputo creare un importantissimo evento internazionale mediante il quale coniugare il legame con la propria terra, il Friuli, e ,nello stesso tempo, collocare la cultura in una dimensione di valore assoluto. L'impegno profuso con azioni concrete in progetti di sostegno alla ricerca per la cura delle disabilità e per favorire l'inclusione sociale è esemplare per le nuove generazioni e meritevole di essere ricordato come paradigmatico di una sensibilità che va esercitata per il bene della comunità. 

BRUNO PIZZUL

Da sempre è un esempio di grande professionalità in campo giornalistico e sportivo venendo riconosciuto a livello internazionale per l'eleganza e la compostezza con cui ha sempre saputo porsi rispetto a un uditorio composito ed esigente. La sua carriera merita di essere additata come esemplare per aver tenuto insieme l'impegno nello studio di alto livello e la professione sportiva. Ha raccontato con intelligenza, competenza e senso critico i più importanti appuntamenti calcistici a livello nazionale ed internazionale svolgendo il proprio lavoro con serierà, ironia e un' indubbia qualità affabulatoria sostenuta dalla profonda cultura classica.