24 November 2016

L'Ente Friuli nel Mondo firma una convenzione con il Convitto 'Paolo Diacono' di Cividale

L'arricchimento del bagaglio culturale dei giovani, in un'ottica di cittadinanza che coniuga formazione interculturale e identità locali, è la finalità che avvicina l'Ente Friuli nel Mondo, realtà impegnata a promuovere, tra gli altri aspetti, l'identità culturale friulana all'estero, e il Convitto Nazionale 'Paolo Diacono' (CNPD) di Cividale del Friuli (UD), scuola di eccellenza, dalla marcata vocazione internazionale, preposta alla formazione dei giovani dalla primaria ai licei.

Queste due realtà attive e presenti sul territorio hanno sottoscritto il 23 novembre 2016 una convenzione a conferma della loro solida collaborazione, rinnovando il forte impegno nel promuovere e sviluppare progetti educativi e formativi volti ad innalzare il livello culturale delle nuove generazioni approfondendo le tematiche identitarie delle lingue e culture regionali, in particolare di quella friulana. Attraverso la convenzione, viene offerta ai giovani discendenti di corregionali all'estero, che erano emigrati nel secolo scorso o in quello precedente, la possibilità di frequentare per un semestre o un intero anno scolastico, le scuole annesse al CNPD (liceo classico, scientifico, linguistico e scienze umane) o le scuole tecniche e professionali in rete con il Convitto, in base a percorsi di formazione specifici.

E' interessante notare che questi giovani sono ormai di terza o quarta generazione, portano cognomi friulani e hanno l'opportunità, grazie alla convenzione e al supporto delle istituzioni, di riagganciare i legami con il Friuli Venezia Giulia, di riscoprire la lingua friulana, in un ambiente di apprendimento improntato alla convivenza di diverse culture. Il CNPD, infatti, ha un'esperienza consolidata negli scambi con i corregionali all'estero (attraverso progetti quali Studiare in Friuli e Visiti) e con Paesi esteri (Australia, Argentina e Russia tra gli altri), nonchè il partenariato con altre istituzioni scolastiche del territorio assieme all'elevata qualità delle sue strutture scolastiche e ricettive. La convenzione favorisce inoltre gli scambi tra docenti e dirigenti per la conoscenza dei sistemi scolastici e culturali dei diversi paesi, avvalendosi anche del prezioso contributo dei Fogolars Furlan che si trovano in tutto il mondo.

Adriano Luci, presidente dell'Ente nel Mondo, ha sottolineato l'importanza del legame con il Convitto Paolo Diacono di Cividale: "La collaborazione con l'istituto cividalese dura da oltre 10 anni e offre un'opportunità unica ai discendenti dei nostri corregionali che vivono all'estero. Questo proficuo scambio, qualitativamente importante, dà rilievo, a una delle eccellenze del nostro territorio. Un alleato importante con il quale confidiamo di mantenere vivo il progetto di interscambio giovanile".

Il Rettore del CNPD Patrizia Pavatti ha osservato: "Con questo accordo si è voluto dare continuità ad un progetto di scambio tra giovani improntato all'internazionalità e alla valorizzazione delle specifiche identità culturali locali, fondamentali per consolidare la consapevolezza e il senso di appartenenza dei futuri cittadini d'Europa e del mondo."