Comunicazione del Rettore / DS del 3 marzo

Comunicazione del Rettore / DS del 3 marzo

Gentili studenti, cari studenti

situazioni eccezionali ci portano a trovare soluzioni inedite, che richiedono creatività e collaborazione reciproca. Il coronavirus sta paralizzando molte nostre attività e soprattutto la vita sociale. Il nostro Istituto, però, possiede le energie, le capacità, gli strumenti per trovare strategie differenti per proseguire l’attività didattica. E’ nell’interesse di tutti cercare di rendere il più possibile “normale” la situazione.

Per permettere agli studenti di non perdere il contatto con le discipline e con i docenti in questa situazione emergenziale i docenti hanno l’opportunità di ricorrere ad alcune soluzioni, che di seguito riassumo:

1) CLASSE VIVA

Fa parte della piattaforma Spaggiari che tutti conoscono e usano (docenti, educatori, genitori e studenti) dove è possibile inserire annotazioni / compiti / materiali.

 

2) AULE VIRTUALI

Si tratta di un nuovo supporto offerto da Spaggiari che permette di creare spazi di lavoro condiviso nei quali docenti e studenti possono interagire e offre al docente la possibilità di monitorare l’andamento delle attività, di intervenire durante il processo di costruzione di un contenuto e di valutare il materiale realizzato attraverso test di valutazione.

Si suggerisce di ascoltare il tutorial previsto al seguente link: https://web.spaggiari.eu/www/app/default/promo.php?prd=cvp#scroll-down

 

3) GOOGLE CLASSROOM

Tutti i docenti, educatori e studenti liceali del CNPD hanno un account google education e l'accesso alle numerose applicazioni tra cui anche Google Classroom.

Molti docenti già sfruttano le potenzialità di questo strumento che ha dalla sua anche la possibilità di spazi virtuali sconfinati di condivisione.

 

4) FIDENIA

Si tratta di una delle piattaforme di e-learning più evolute in circolazione e il CNPD ha la licenza d'uso per tutto l'anno scolastico. Alcuni docenti CNPD stanno utilizzando la versatilità dello strumento (hanno materiali depositati e rielaborati) che di sicuro rappresenta un passo avanti per una didattica on line completa.

 

Ogni docente può scegliere gli strumenti e la modalità che preferisce per trasmettere ai propri alunni contenuti, attività, esercizi ed anche vere e proprie lezioni erogate a distanza, cercando di avvicinarsi in questo modo all’attività didattica che avrebbe svolto se la scuola fosse stata aperta in questi giorni. E’ comunque sufficiente che siano indicati i compiti da svolgere.

E’ necessario che sia documentata sul registro ogni attività didattica erogata in questa forma.

Dal punto di vista formale, tutti i docenti firmeranno il registro, perché tale firma attesta l’erogazione di una didattica a distanza; tutti gli studenti risulteranno presenti, perché l’invio di materiale didattico ha valore di notifica per tutti gli alunni.

Cosa chiedo agli alunni? In un’epoca ove siamo immersi e sommersi dai media, una ragazza o un ragazzo intelligente sa distinguere tra intrattenimento e studio. Le lezioni erogate, siano esse sincrone o asincrone, non hanno la funzione di competere con i migliori reality o spettacoli televisivi o videoclip, ma di sostituire – per quanto possibile – l’interazione docente /studenti in presenza con una a distanza.

E’ perciò necessario che gli studenti attivino tutta la loro collaborazione, seguendo le indicazioni dei docenti, e vedano in questo percorso una sfida creativa per tutti, che richiede un atteggiamento proattivo e una forma mentis duttile.

Anche ai genitori chiedo collaborazione, affinché l’utilizzo delle risorse on line segua le istruzioni che i docenti forniranno e sia finalizzato allo studio dei ragazzi; siate consapevoli, cari genitori, che questa strategia richiede ma anche favorisce un atteggiamento più autonomo e responsabile da parte dei vostri figli, è un’opportunità ma anche un impegno etico connesso all’essere uno studente diligente.

 

Ringrazio tutti per la grande collaborazione, che è una conferma del valore aggiunto, speciale, del lavorare bene insieme.

 

IL RETTORE DIRIGENTE SCOLASTICO

Prof.Luca Gervasutti