Viaggio studio in Russia

Un gruppo di 17 alunni delle classi seconde hanno partecipato , dal 22 al 29 novembre, ad un viaggio studio a Mosca.

Sono stati accompagnati dalle docenti Giacomello Flavia e Squadrito Mariaconcetta e dalla sig.ra Stechina Elena, lettrice di russo presso il liceo linguistico di San Pietro al Natisone.

Durante il periodo di soggiorno a Mosca gli alunni sono stati ospiti presso l'Accademia Andriaki, dove hanno partecipato anche ad una lezione di disegno, seguiti da alcuni insegnanti dell'Accademia stessa.

Guarda il video della lezione

Tutte le attività alle quali gli alunni hanno partecipato sono state organizzate e guidate dalla signora Natalya Nikiskina, consulente del console italiano a Mosca, e dalla figlia Ekaterina Spirova, Presidente dell'Associazione Internazionale Amici Italia-Russia.

Attività didattiche presso due scuole di Mosca

Nella mattinata del 25 novembre gli alunni  hanno visitato la scuola 1409 ed hanno partecipato ad alcune attività didattiche con gli alunni ospiti che studiano la lingua italiana.
Grazie ad accordi precedenti,  i nostri alunni avevano preparato dei cartelloni con disegni e testi sulla fiaba di Puskin "Il pesciolino d'oro" e sulle opere di questo importante poeta russo; gli alunni russi ci hanno accolto con delle canzoni, ci hanno mostrato  la loro scuola e hanno presentato un lavoro multimediale in lingua italiana. Alla fine, tutti assieme, hanno svolto delle attività di studio della lingua russa. La visita si è conclusa con un rinfresco e dei regali offerti dai genitori. 

Nella mattinata del 27 novembre gli alunni sono stati ospitati dalla scuola 2006,  dove sono stati accolti con una cerimonia tradizionale  russa cioè l'offerta del pane e sale.  Hanno quindi visitato la scuola e partecipato ad attività di tipo artistico insieme ai loro compagni russi. La visita si è conclusa con  uno spettacolo di musica, canzoni e balli tradizionali russi interpretati da un gruppo di alunni della scuola.

Nelle altre giornate i nostri alunni hanno inoltre potuto visitare varie zone della città e dei dintorni.
Tutti i ragazzi  sono rientrati molto contenti di questa esperienza che il Convitto ha loro offerto, desiderosi e pronti a partecipare a future e analoghe iniziative di conoscenza di nuovi Paese e nuovi compagni di studi.